Pubblicazioni
Home > Pubblicazioni > Multidisciplinary Roadmap for STEM education: a case study

Multidisciplinary Roadmap for STEM education: a case study

Convegno : 12th Annual International Technology, Education and Development Conference , pagine: 2278-2282 - INTED18 Proceedings

Pubblicato: 07/03/2018

La presenza delle tecnologie nella nostra vita di tutti i giorni può essere trattata come qualcosa di inevitabile e naturale. I modi in cui interagiamo, vengono aggiornati, organizzati, influenzati e facilitati da Smartphone, social network e altri modi di comunicazione mobile.
Inoltre, l'uso di applicazioni specializzate può aiutare le persone a ridurre significativamente i tempi di ottimizzazione e sviluppo di  qualsiasi prodotto di consumo immaginabile ex novo.

Tuttavia, la continua crescita esponenziale delle informazioni disponibili ha già innescato una domanda crescente di ricercatori dei dati, che dovrebbero organizzare ed estrarre risultati statisticamente validi per l'uso presente e futuro.
Inoltre, la crescente richiesta di collaborazione tra i diversi campi scientifici ha portato le persone verso un approccio interdisciplinare e multidisciplinare, sia in termini di ricerca effettiva che di educazione degli studenti.
Un esempio può essere fornito dal ramo delle nanoscienze, una delle principali tendenze di ricerca e dello sviluppo di oggi. Questo campo mostra il limite nanometrico fondamentale della materia e quindi ulteriori progressi possono essere effettuati solamente mediante collaborazioni multidisciplinari.
Vale la pena notare che la nano-ricerca, oltre ad una stretta interazione di diverse major, richiede lo sforzo delle persone in termini di acquisizione di una certa mentalità, per la quale non prevalgono assolutamente né considerazioni continue (classiche) né discrete (atomiche).

Pertanto, considerando entrambi gli aspetti citati, da un lato, la necessità di trattare un'enorme quantità di dati e dall'altro, una flessibilità della mentalità degli individui in termini di acquisizione olistica, si evince, in sintesi, che la preparazione a questa multidisciplinarietà deve avvenire già a livello scolastico.
L'educazione degli studenti sarà più efficace tenendo conto della contestualizzazione, della multi-prospettività e dell'interdisciplinarità del processo di apprendimento a tutti i livelli scolastici: dalla scuola primaria all'istruzione superiore.
In questo contesto, l'articolo mira a mostrare come tale metodologia può essere realizzata attraverso un'esperienza di ricerca basata sulla robotica utilizzando la piattaforma Arduino.
 
Parole chiavi: educazione STEM, imparare facendo, problem solving, apprendimento basato sull'indagine, arte, apprendimento potenziato dalla tecnologia, piattaforma Arduino
A Visualizza il documento Visualizza il documento allegato
Stampa